Niente alcool ai minori

Cito:

"No alcol agli under 16, a Milano si parte lunedì. Genova ci sta pensando. E il premier Silvio Berlusconi: «Da Milano sempre buone idee, provvedimento saggio e legato alla prevenzione della salute e dell’educazione dei più giovani»

LA DECISIONE
Da lunedì a Milano i giovani sotto i sedici anni non potranno più acquistare né consumare alcolici in strada o nei locali: se trasgrediranno i genitori saranno sanzionati con una multa di 450 euro, così come i commercianti che violeranno la disposizione. Il Comune di Milano - è stato reso noto - è il primo in Italia a colpire non soltanto gli esercenti per la vendita e la somministrazione, ma anche i minori di sedici anni per il consumo e la detenzione di alcolici. 

Come annunciato dal sindaco Letizia Moratti, la Giunta comunale ha approvato la delibera che fissa l’importo della sanzione e in serata lo stesso primo cittadino firmerà l’ordinanza che imporrà ai vigili, ma anche a polizia, carabinieri e guardia di finanza il compito di far rispettare questa nuova regola. Il divieto entrerà in vigore la prossima settimana con la pubblicazione del provvedimento nell’albo pretorio."

Ma non era già previsto dal 1930 circa?

Art. 689 del Codice Penale

Somministrazione di bevande alcooliche a minori o a infermi di mente

L'esercente un'osteria o un altro pubblico spazio di cibi o di bevande, il quale somministra, in un luogo pubblico o aperto al pubblico, bevande alcooliche a un minore degli anni sedici, o a persona che appaia affetta da malattia di mente, o che si trovi in manifeste condizioni di deficienza psichica a causa di un'altra infermità, è punito con l'arresto fino a un anno. Se dal fatto deriva l'ubriachezza, la pena è aumentata. La condanna importa la sospensione dall'esercizio.

Come diceva quel Tale, le Leggi ci sono, non c'è chi le fa rispettare e chi le conosce, neppure chi dovrebbe conoscerle per mestiere.

E' molto più semplice e propagandistico "inventare" senza sapere che tutto è già stato inventato e scritto.

LASCIA UN MESSAGGIO