Prospetto - Una poesia di Bruno Santori

Ho trascritto, per fargli una cortesia, una raccolta di poesie del mio parrucchiere Bruno, che si diletta a scrivere ed anche a dipingere.

Non sono una grande amante delle poesie, forse dato il mio animo poco romantico, ma questa, mentre la trascrivevo mi ha colpita.

Incomprensibile, come tutte le altre del resto, amatoriale, poco tecnica, mi ha divertito perchè l'ho elaborata visivamente con la mia fantasia ed ho visto un uomo, di traverso, che guarda il resto del mondo. Boh...


PROSPETTO

Una vita di profilo,
un profilo di prospetto,
colmo di difetto,
sorrido d'effetto delle labbra imperfette,
una vita di profilo,
sorniona e solitaria,
pigra ed ingiusta,
di spalle ne colgo l'effetto,
ne gusto il difetto,
ne piango e ne rido,
a volte mi diverto,
non gioco, non scherzo,
né rido per il mio difetto.

Nel colore ne colgo l'aspetto
e non rispetto l'idea degli altri,
sono io di profilo che vedo i difetti,
non mi basto io stesso,
sono poco e ristretto,
sono ingiusto ed ingiusto,
sono sbagliato e questo mi basta,
non mi critico, non mi pare giusto,
di profilo ne derido il gusto di essere io.

Alla vita dedico me stesso
ed il poco spazio che le rubo,
sono ristretto,
in poco spazio posso pensare,
in poco spazio mi rispetto,
di profilo ne gusto l'effetto
e grido in silenzio
il mio silenzioso rispetto. 

Bruno Santori


 

LASCIA UN MESSAGGIO