Cartoline dal IV Municipio di Roma (citazione)

Il titolo è una citazione presa da un manifesto affisso da un gruppo consiliare del IV Municipio di Roma, ma ha la supponenza di essere una lettera aperta al Sindaco Alemanno, al suo collaboratore Dott. Panariello, con il quale ho già avuto rapporti epistolari, al mini-Sindaco Bonelli, che si è ricordato di me non per risolvere i problemi da me esposti ma per mandarmi una e-mail con la quale si dichiarava disposto a darmi indicazioni nel caso in cui io non avessi le idee chiare su come votare alle passate elezioni amministrative, e, financo, alla neoeletta Sig.ra Polverini, che gentilmente ha ringraziato i suoi elettori imbrattando l'amena recinzione di un terreno incolto.

 

Reportage fotografico di una passeggiata intorno al mio palazzo

 

Esco per una passeggiata pomeridiana nel tiepido e piacevole sole della primavera romana. Premetto che siamo nel cuore del quartiere Talenti, dove un appartamento non costa meno di 800.000 Euro....

 

Appena fuori dal cancello del mio condominio vedo:

 

(cliccare sulle miniature per vedere l'immagine ingrandita)

 

  

 

  

 

Giro gli occhi verso destra, e subito dopo il cancello del mio condominio c'è quell'odioso bandone già denunciato al municipio, al sindaco, all'imperatore della cina... da millenni e che è sempre lì ( vedi i precedenti)

 

  

 

Proseguo sulla strada... un'impresa ardua per chi ha problemi di deambulazione. Marciapiedi larghi al massimo 10 cm, disastrati e impraticabili. La strada non è in condizioni migliori.

 

 

   

 

 

 

  

 

 

Arrivo finalmente alla fine della strada (è corta...) dove hanno, proprio poco prima delle elezioni amministrative, provveduto al rifacimento della segnaletica orizzontale (solo quella) su una strada impraticabile (notare l'auto parcheggiata contromano, e siamo fortunati che ce ne sia una sola e le auto di fronte parcheggiate in divieto di sosta... ma nessuno passa di qua per controllare, tranne la municipale che ha fermato me e il mio cane per verificare se avevo dietro i sacchetti igienici... e li avevo!!! ma sono dovuta andare lo stesso al comando per portare il libretto sanitario del cane....)

 

 

Svolto l'angolo a destra e dopo pochi passi di nuovo a destra su una trafficatissima via.

 

Dopo pochi passi eccolo lì, l'infame bandone (la parte anteriore) che recinta un incolto terreno, terra di nessuno, pieno di sporcizia, animali. Bandone pericolante ma già dal buon Bonelli recintato per indicare che c'è un pericolo.... Il pericolo non è stato rimosso è sempre lì che si affaccia sorridente sulla fermata dell'autobus.

 

In compenso ora è stato abbellito, abusivamente, dai manifesti di ringraziamento della Sig.ra Polverini...

 

  

 

 

  

 

  

 

Il marciapiede non è da meno

 

 

 

 

 

Ma in fondo, di cosa mi lamento? Pochi metri più su hanno realizzato uno speakers corner... non ci sono mai stata, andrò a vedere se e come viene utilizzato.