02. La scelta

 INDICE ARTICOLI CANI
 00.  01.  02.  03. 04.  05.

 

La scelta di un cane, a meno che non sia obbligata perchè il cane viene trovato o perchè ci viene regalato, è sempre un fatto istintivo, "a pelle e pelo", sia che si vada ad acquistare in un negozio (cosa peraltro da evitare il più possibile), sia che si vada ad acquistare in un allevamento, sia che si vada a prendere in una cucciolata o in un canile.

 

So che è difficile ma sarebbe invece opportuno razionalizzare un po' la scelta di un cane per non incorrere, nel futuro, in problematiche a volte anche piuttosto serie.

 

Gli allevatori intelligenti e interessati ai propri cani nonchè gli addetti ai rifugi ed ai canili, prima di affidare un cane fanno sempre un'indagine sulla famiglia nella quale andrà a stare, che tipo di casa si ha, quante persone la abitano, le età degli abitanti, la disponibilità in ordine di tempo da dedicare alla bestia, se ci sono altri animali conviventi, se ci sono bambini, se si ha già qualche esperienza.

 

Di seguito mi permetto di dare qualche suggerimento dettato soltanto dalla mia esperienza sul campo.

  1. Se si hanno bambini in casa scegliere sempre un cane che per la peculiarità della sua razza o della sua "fantasia di razze" abbia buone probabilità di andare d'accordo con loro, di sopportare senza troppi traumi la loro vivacità, le loro grida,  la loro giocosa invadenza. Se si decide di prendere un cucciolo fare molta attenzione che i bambini non disturbino troppo la vita dello stesso che, per i primi mesi, è fatta, come per un neonato, di tanto dormire, mangiare e qualche passeggiata. E tante coccole e sicurezza. Se invece si prende un cane già adulto verificare la sua compatibilità con i bambini (a volte i cani subiscono molti traumi dai bambini e lo ricordano perfettamente), verificare che il cane sia perfettamente sano onde evitare dopo pochi giorni una dolorosa, per entrambi, separazione tra i bambini ed il cane.
  2. Se si è un po' avanti con l'età e non si è mai avuto un cane o se chi dovrà accudirlo è un po' avanti con l'età, evitare di prendere un cane troppo vivace che ha bisogno di molto moto, troppo grande come mole perchè potrebbe, involontariamente, far cadere il suo conduttore, evitare di prendere, se già adulto, un cane poco educato, poco abituato alla passeggiata al guinzaglio e che quindi tirerà molto. Se si prende un cucciolo valutare attentamente che per almeno 6 mesi il cucciolo dovrà essere educato ad espletare i suoi bisogni fuori dalla casa per cui è un continuo pulire, asciugare e far uscire il cagnolino.
  3. Se non si ha alcuna esperienza evitare di prendere un cane caratterialmente molto forte il quale avrà bisogno di molto tempo e molta forza psicologica per educarlo, molta esperienza.
  4. Se si decide di acquistare un cane di razza informarsi preventivamente sulla razza che si è scelta, fare un'indagine sui vari allevatori dove poterlo acquistare, farsi consigliare da un veterinario o da un educatore per sapere se la razza scelta è adatta a voi.

 

E se, infine, tutta questa razionalità (che non è proprio nel mio carattere) sarà difficile da applicare quando vi troverete davanti a 10 cuccioli abbandonati in un cortile o in un canile, scegliete il cane che più vi attrae, il primo che verrà a leccarvi le mani, il primo che vi mangiucchierà i lacci delle scarpe e iniziate la vostra avventura con un amico che non vi abbandonerà mai, che vi amerà sempre, che avrà sempre bisogno di voi così come voi di lui con slancio, amore e passione, sapendo che sia voi che lui dovrete raggiungere qualche compromesso e conoscervi a fondo.

 

 



 

Se ti è piaciuto
Condividi su FaceBook

 INDICE ARTICOLI CANI
 00.  01.  02.  03. 04.  05.