05. Aiuto c'è un cane!!!

 INDICE ARTICOLI CANI
 00.  01.  02.  03. 04.  05.

 

A volte capita, che si abbia o non si abbia un cane, di trovarsi in situazioni che ci fanno entrare nel panico, di fronte alle quali non sappiamo come comportarci, che ci fanno agire in modi totalmente sbagliati agli occhi di un cane e che, quindi, peggiorano la situazione.

 

La mia amica educatrice cinofila Cecilia Paniccia mi ha insegnato ad osservare il linguaggio dei cani (molto potete trovare cercando anche nel web rispetto a questo argomento, che vi assicuro è molto interessante), il loro modo di comportartsi e quindi di agire di conseguenza, nei limiti del possibile, della situazione e della paura.

 

Siamo senza cane ed uno o più cani ci vengono incontro, correndo o no, abbaiando o no, guardandoci, si fermano davanti a noi.

Sicuramente avremo la sensazione che ci guardano minacciosi, pronti a saltare e ad azzannarci, magari loro non ci vedono proprio non ci pensano per niente, ma evitiamo di comportarci in modo tale che i cani siano autorizzati, per paura o per difesa, a farlo.

 

  • Se stiamo camminando verso di loro, cerchiamo di deviare il percorso dolcemente, senza scatti, in modo tale di non andargli proprio di fronte ma di aggirarli verso un lato, i cani per dichiarare le loro buone intenzioni non vanno mai di fronte ad un altro cane ma, se guardate bene i loro comportamenti, lo aggirano e poi tentano un approccio d'amicizia.
  • Non guardiamo mai direttamente negli occhi un cane, soprattutto se minaccioso, per lui è un segno di sfida, per cui spostare lo sguardo da un'altra parte. Il cane si sentirà escluso dal vostro mondo e perderà interesse in voi.
  • Non gridare.
  • Non agitare mani o oggetti che abbiamo in mano, soprattutto bastoni o cose che possono far pensare ad un bastone.
  • Non correre.

 

Entriamo in una casa dove c'è un cane da guardia che sicuramente vi abbaierà, vi scruterà, vi terrà sempre d'occhio.

  • Se non siete autorizzati ad entrare dal proprietario dell'abitazione il cane vi aggredirà sicuramente, ma, sperando che non mi leggano i maleintenzionati,  voi sarete stati invitati ad entrare per cui il cane, pur facendo il suo lavoro, non vi aggredirà, tranne benevolmente nei casi in cui vorrà festeggiare il vostro arrivo.
  • Per cui se il cane è comunque diffidente voi non guardatelo, non consideratelo anche se abbaia ferocemente, sedetevi tranquilli e cominciate a chiacchierare, non capendo niente di quello che dite nè di quello che vi dicono perchè il frastuono dell'abbaio coprirà le parole, come se niente fosse. Dopo un po' il cane si stancherà e si sdraierà tenendovi sempre d'occhio.
  • Se vi dovete alzare e se il padrone di casa non lo fa, chiedete a lui di accompagnarvi, rassicurerà il cane il fatto che siete autorizzati dal padrone a muovervi nella casa.

 

Comportamenti da tenere in presenza di cani, anche se buoni

 

  • Non correre verso di loro
  • Non gesticolare, soprattutto con le mani alzate
  • Non gridare eccessivamente
  • Evitare che i bambini giochino a loro modo con i cani, tirando la coda, urlando, saltandogli sopra
  • Non cercare di togliere il cibo dalla bocca o dalla ciotola mentre il cane sta mangiano (a meno che il cane non sia il vostro)
  • Non mettere mai le mani dentro ad una macchina o ad un recinto dove all'interno c'è un cane. Anche se non abbaia e non ha l'aspetto minaccioso quello è il suo territorio e lo difenderà dalle intrusioni.
  • Chiedere sempre al padrone se si può accarezzare un cane, non tutti amano essere toccati
  • Se accarezzate un cane non alzate mai la mano per accarezzarlo sulla testa, gesto consueto, perchè potrebbe rappresentare per lui una minaccia ma stendete la mano con il palmo in alto sotto al suo muso. Se il cane l'annusa potete tentare una carezza sotto al muso e poi regolarvi secondo il carattere del cane
  • I cani hanno paura dei rumori improvvisi, forti e sconosciuti, per cui evitateli il più possibile per non incorrere in reazioni spropositate ed inaspettate da parte dell'animale

 

Se invece avete voi un cane i comportamente che voi dovrete avere saranno dettati dalla vostra conoscenza del cane, per cui vi suggerisco di imparare tutto da lui e così lui imparerà tutto da voi.

 

Non è facile e se il cane è piuttosto difficile fatevi aiutare da un educatore comportamentista che educherà voi prima del cane.

 

In definitiva per decidere come comportarsi con il proprio cane è necesario conoscere il cane, il suo carattere, il suo modo di "pensare", io da qui vi posso dare solo pochissimi consigli pratici applicabili nella maggior parte dei casi.

 

  • Se il vostro cane è sciolto al parco e vedete una situazione in cui basta una scintilla per far scatenare un litigio tra lui ed un altro cane, richiamate il cane girando i tacchi nella direzione opposta, allontanandovi da lui. Se il cane è sufficientemente equilibrato ed educato a rispondervi, lascerà la lite per seguirvi ed avrete scongiurato un litigio.
  • Se il cane litiga con un altro cane, cosa che succede più frequentemente di quanto possiate pensare, e la lite non è violenta, in genere è un modo per stabilire la gerarchia tra i due. Lasciateli fare, si regoleraranno loro e da quel momento in poi avranno stabilito chi è il più forte e il più debole lo eviterà in futuro.
  • Se la lite è più violenta evitate di gridare e di farvi prendere dal panico (difficile lo so), cercate di richiamare il vostro cane, spesso non vi risponderà. Non mettete le mani in mezzo, rischiate un morso da uno dei due cani che non faranno distinzioni. Per dividerli ci sono vari metodi, il più efficace e gettare addosso ai cani un secchio d'acqua, che però non si ha sempre a disposizione. Gettategli addosso un mazzo di chiavi che fanno rumore e li farà distrarre e richiamate il vostro cane.
  • Non legate mai il cane dopo una lite quando siete ancora vicini al cane con il quale ha litigato.
  • Non portate mai il cane a guinzaglio in un posto dove i cani corrono sciolti, rischiate che i cani sciolti verranno ad accogliere il vostro che invece si sentirà frustrato perchè al guinzaglio e risulterà aggressivo.

 

In definitiva, per la vostra tranquillità è assolutamente indispensabile conoscere a fondo il proprio animale e nei casi più difficile è bene farsi aiutare da un professionista.

 

Spero di eservi stata d'aiuto nonostante io non sia una professionista del settore, come già detto.

 

  

 INDICE ARTICOLI CANI
 00.  01.  02.  03. 04.  05.

 

Se ti è piaciuto
Condividi su FaceBook