Il peso forma

Conquistare il peso forma in questo periodo dell’anno, la primavera, sembra essere l’obiettivo primario di ogni essere umano presente sulla terra.

 

Si comincia con le cose facili e miracolose: le creme.
Ti spalmi di creme, varie creme non una soltanto, circa 10 volte al giorno, e la spalmatona avviene la sera prima di andare a dormire.
Queste creme promettono la riduzione di 10 cm di grasso semplicemente dormendo.

 

Al terzo giorno ti rendi conto che sei riposatissimo, hai dormito serenamente e senza il chiodo fisso di dover dimagrire a tutti i costi che ormai ti tormentava e ti procurava una certa insonnia, ma l’unico risultato che hai ottenuto è quello di aver macchiato di crema le lenzuola, il pigiama tanto carino che ti eri appena comprato. Nessun risultato sulla malefica ciccia che ti opprime e che vuoi a tutti i costi sconfiggere.

 

 

Allora passi al piano B
ATTIVITA' FISICA

 

In fondo al tuo cuore sai che da sole le creme non bastano, c’è anche scritto sulla confezione, magari in turco o moldavo o cinese, con una dimensione talmente piccola che neppure l’occhio più sano potrebbe leggerlo.
E allora, dopo esserti spalmata la prima crema del mattino, indossi una tutina deliziosa e vai a farti gli 8 km di passeggiata che ti sei imposta, facendo una ventina di fermate prima al bar per la colazione, poi nel negozio di scarpe dove ti compri l’ennesimo paio di scarpe da ginnastica, con le paillettes, perchè ormai sei sì una sportiva ma anche un po’ leziosa, poi a chiacchierare con l’amica che incontri per caso (forse anche lei sta cercando di dimagrire).
Torni a casa, ti fai una doccia rigenerante, dovresti spalmarti la seconda crema ma soprassiedi perchè tanto le creme non servono a niente e ti riprometti di fare un po’ di ginnastica nel pomeriggio.
Il pomeriggio scorre veloce, dimentichi di fare ginnastica che rimandi alla mattina seguente, butti le creme che tanto non servono a niente e vai a dormire serena con la consapevolezza che l’attività fisica ti aiuterà molto più delle costosissime e untissime creme.

 

La mattina successiva ti svegli e ti sembra che è passato un camion con il rimorchio sopra tutto il tuo corpo. La lunga passeggiata ha messo in movimento un centinaio di muscoli e muscoletti che non sapevi neppure di avere e che si ribellano allo stress subito così improvvisamente. Allora decidi che per oggi la passeggiata tonificante non si farà ma ti sdrai in terra e cerchi di mettere in moto i muscoli addominali, ne hanno proprio bisogno.

 

Dopo la prima quindicina di giorni passati a spalmarti creme che poi hai buttato, passeggiare come una pazza dentro al traffico mattutino, sdraiarti per terra e sollevare ripetutamente le gambe per tonificare l’addome, ti pesi.
E ti rendi conto che non solo non sei dimagrita un grammo ma pesi anche 2 kg di più. Ti consoli pensando che i muscoli pesano più del grasso e, vista l’attività fisica frenetica degli ultimi giorni, hai sviluppato un po’ i muscoli.

 

Però non basta, tu vuoi pesare di meno non sembrare un lottatore di sumo.

 

 

E allora passi al piano C.
Attività fisica e la maledettissima dieta.

 

Compri una rivista qualsiasi che contenga una dieta miracolosa, in questo periodo abbondano nelle edicole, ti scrivi coscienziosamente ciò che devi acquistare al supermercato, e vai a fare la spesa.

 

E così i prossimi 15 gg mangerai:
· il primo giorno 8 kg di minestrone senza legumi
· il secondo giorno 3 foglie di lattuga romana
· il terzo giorno mezzo grammo di bresaola
· il quarto giorno 7 polli cotti senz’olio
· il quinto giorno sei invitata a cena fuori e allora chissenefrega della dieta
· il sesto giorno... ti sei stancata della dieta e ti fai una bella amatriciana in casa.


Il settimo giorno ti pesi: 2 kg in più acquistati con l’attività fisica più 1 kg acquistato con la dieta... il bilancio è più 3 kg dall’inizio del dimagrimento più un gran mal di pancia dovuto al minestrone...

 

E allora passi al piano D.

 

Questo sistema l’ho inventato io, non ha nessuna base scientifica nè dietetica nè sportiva ma funziona. Provate.

 

La mattina quando ti alzi indossa la tua tutina ginnica più carina, le scarpe da ginnastica con le paillettes comprate ultimamente, metti una bella fascia sui capelli in modo tale che non ti vadano davanti al viso, e sdraiati in terra.

 

Alza le gambe ad angolo retto e.... appoggia la bilancia sui piedi.

 

Il peso indicato dalla bilancia sarà talmente basso che sarai felice e potrai affrontare la giornata in modo positivo.
 

 

 

Se ti è piaciuto
Condividi su FaceBook